25 March 2013

Inno all'energia

un post musicale

Reduci dal virus intestinale e diversi altri per-fortuna-piccoli malanni.
A punto di trasformarci da Genitori a quattromani in Genitori a quattromani e due lavori a tempo pieno... appena una settimana dall'ora X. Intanto la primavera si fa desiderare. Insomma qui c'è assolutamente bisogno di energia.
Io e Pistacchio facciamo un bellissimo gioco che ha a che fare proprio con l'energia, che qui invoco in maniera sistemica, pandemica, globale e totale.

Il gioco è praticato quasi tutti i week end, i Mamadag, le giornate di festa o di malattia (proprio come queste ultime) che passiamo insieme, magari reclusi dalla mattina alla sera. Il rituale viene immancabilmente sollecitato dal basso quelle volte che mamma è stata un po' troppo sulle sue, c'aveva forse una montagna di piatti da lavare, lavatrici accumulate o semplicemente -capita- era un po' distratta al computer. In questi casi, funziona più o meno così: Pistacchio  inizia a protestare. Non è proprio un pianto, sì un lamento. Non ha fame, perchè ha mangiato come un bue solo un'ora prima. Non è stanco, perchè prima di mangiare ha fatto una pennica colossale e comunque non da segni di stanchezza.
No, è proprio quella cosa lì, anche il bimbo più indipendente e autonomo del circondario pretende dei limiti. Mamma guardami! Mi sembra che ho esplorato tutto e pure il cesto delle sorprese che m'hai messo lì oggi: *s'è capito*. Mi sono stufato, mi annoio. Giocami! Fai qualcosa, insommaaa!


Allora Squa va al computer. Pistacchio ha un ultimo sussulto di disapprovazione: mamma non computer, io! Squa armeggia un secondino, poi si allontana dal computer con aria indifferente e seria. Finchè si diffonde nell'aere questo ritmo qui:




Alla prima nota, entrambi si bloccano. Si girano, si guardano e si sorridono con la bocca, i 6 dentini, gli occhi, i capelli e tutto il cuore. Per 25 minuti circa la mamma sarà tutta occhi nei suoi occhi, agitando la testa e tutto il resto, Pistacchio compreso, al ritmo di musica. Poi torneranno a giocare contenti. E' che ci voleva un po' di ritmo.



La playlist, che si intitola appunto energy, è ascoltabile cliccando qui: 

Terminava storicamente con  One step behind, ma è in continua crescita ed ogni tanto guadagna un titolo in più.  

Visto il momento fiacco ogni suggerimento è il benvenuto :)

10 comments:

  1. oooooooooohhhhhhhhhhhh squa ma graaaaaazie!!!!
    io adoro ballare, adoro ballare con i miei figli, adoro vederli ballare da soli, adoro danzare occhi negli occhi guanacia guancia
    adoro sentire il ritmo che sale
    e che esplode in energia e
    gioia di libertà

    baaaallo...beeeello
    lo farò sicuramente tra stasera (ehm no, il rientro stasera è previsto tardi tardissimo) e domani (mi sembra + ragionevole domani prima serata ...prima della cena!!!!)

    alè

    ReplyDelete
    Replies
    1. il piacere è tutto mio.
      quando puoi torna e lascia un titolo!

      Delete
  2. Potrebbe essere un'alternativa a Sinatra. Posso suggerire il truzzissimo Disko Partizani di Shantel? Nnon te ne pentirai.

    ReplyDelete
    Replies
    1. ci piace molto Disko Partizani. Testato nella disco dance delle 13.30 (nella fregola oggi abbiamo preferito il dopo pranzo al dopo-merenda), si è guadagnato senza dubbio un posticino nella playlist. Mo' siamo stecchiti e pennichelliamo ognuno come può.
      ah e la primavera è tornata :)
      Pùtenza della musica ?

      proverò anche Sinatra!

      Delete
  3. Stasera a casa provo ad ascoltare un pò di brani che ho taaanto bisogno di energia, sulle reazioni dell'alieno che ho per figlio non mi pronuncio ma magari la gatta apprezzerà :)
    Bello immaginarvi scatenati nel ballo!

    ReplyDelete
  4. Si Marzia!!! E chissà che proprio questo non possa essere uno dei trucchi per fare 'sfogare' l'iiresistibile alieno? Tu per ocminciare fallo per te! Balla scatenata, chissà che se non ti segua, magari batta il tempo con i piedi? E dimmi come è andata! (anche col russo ;)

    ReplyDelete
  5. Prova con My generation, qui il nanetto si scatena!
    p.s grazie per il rientro in patria di "Eureka street".... ;-) Baci

    ReplyDelete
  6. Anonymous G!!!
    appena si fa giorno e si svegliano tutti testeremo gli effetti My generation su esemplare di pistacchio :D
    Grazie a te e perdona il silenzio cosmico. Sto ancora elaborando sto trasloco. Ma quanto ci metto?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Come è andata?!?
      Bacio!

      Delete

Io lo so cosa stai pensando.
Lo scrivo, non lo scrivo, quasi quasi lo scrivo. Ma no dai...
E' lo stesso che penso anche io quasi ogni volta.
Ma tu prova, prova a lasciare una traccia.
Non sarà invano.

Prova pro-pro-prova